CGIL e UIL Sciopero Generale nel Piceno un successo straordinario. Abbiamo bloccato il territorio, e riempito il centro città, ora il Governo ci ascolti!

CGIL e UIL Sciopero Generale nel Piceno un successo straordinario. Abbiamo bloccato il territorio, e riempito il centro città, ora il Governo ci ascolti!

Ascoli - Una giornata di sciopero straordinariamente riuscita, che ci vede tutt’ora impegnati nello Sciopero Generale in tutto il territorio, che continuerà in tutte le aziende, per tutti i turni di lavoro. Eccezion fatta purtroppo per il settore dei trasporti pubblici in cui lo sciopero è di sole 4 ore per la forzatura del Ministro Salvini, che ha precettato il settore.


Risultati estremamente positivi continuano ad arrivare dalle aziende in queste ore, dimostrando che le nostre ragioni erano e sono quelle giuste, nonostante tutti i tentativi messi in campo da alcune aziende per boicottare questa giornata, mettendo in giro informazioni false, o addirittura chiamando i lavoratori la sera prima per sostituire quelli in sciopero.

Ad Ascoli è andato in scena la manifestazione provinciale, con un corteo enorme, lunghissimo, colorato, come non se ne vedevano da anni nella nostra Provincia, che è partito da Piazza Roma per arrivare in Piazza Ventidio Basso, dove si sono svolti gli interventi e le conclusioni. Sono intervenuti Giorgio Andreani, della Segreteria Regionale UIL Marche, Simone Clerici, RSU Sanità FP CGIL, Emma Lori, delegata Uiltec Pfizer, Sara Fazzini, RSA Filcams Cgil Eurospin, Giovanni Paci, Uil Pensionati, Ilario Valori, in rappresentanza del settore trasporti, Angela Verdecchia, Coordinatrice della Rete degli Studenti Medi. Le conclusioni le ha tenute Daniela Barbaresi, della Segreteria Nazionale della CGIL.

Oltre un migliaio di persone in corteo per le vie del capoluogo, con una nutrita rappresentanza degli studenti, anche loro in mobilitazione nella giornata odierna, e in particolare della Rete degli Studenti Medi, intervenuta anche dal palco della chiusura della mobilitazione. Importante anche la partecipazione di diversi Sindaci del territorio, soprattutto a fronte dei tagli previsti agli enti locali, che duramente colpiranno il nostro territorio.

Barbara Nicolai, Segretaria Generale della CGIL Ascoli Piceno commenta: “Risultati oltre ogni aspettativa arrivano dalle aziende in queste ore, e sono arrivate dalla partecipazione straordinaria che abbiamo visto in piazza. Abbiamo bloccato il territorio, fermato le fabbriche, e colorato dei nostri colori il centro città. Le nostre parole d’ordine hanno risuonato con chiarezza: salari, diritti, pensioni degne, abolire la precarietà. Siamo estremamente soddisfatti perché questa giornata, che è andata oltre ogni più rosea aspettativa, ci da la forza per continuare una battaglia contro un governo che è avverso a lavoratrici, lavoratori, disoccupate e disoccupati, pensionate e pensionati. E noi andremo avanti per riconquistare i diritti che cercano di sottrarci.

Floriano Canali, della UIL di Ascoli Piceno commenta: ”E’ stato un percorso straordinario in queste settimane, di ascolto e confronto, che ha portato ad un risultato oltre ogni aspettativa. Una risposta straordinaria anche alla forzatura del Ministro Salvini, che ha precettato il settore dei trasporti pubblici, e a cui nostri Segretari Generali Landini e Bombardieri hanno saputo dare una grande risposta pubblica. E oggi ci hanno pensato lavoratrici e lavoratori a fare lo stesso, con una manifestazione straordinaria. Ora avanti con ancora maggiore convinzione.”